1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Latte ovicaprino

Homepage > Lattiero caseari » Latte e derivati ovicaprini » News e report » Ultime dal settore » 2019 » Il mercato dei formaggi pecorini

Contenuto della pagina

Latte e derivati ovini - Ultime dal settore

Il mercato dei formaggi pecorini. Scenario attuale e potenzialità di sviluppo tra tradizione e modernità dei consumi

Roma, 16 dicembre 2019

L'allevamento ovicaprino, con un valore di circa 600 milioni di euro di latte e carne, rappresenta poco più dell'1% della produzione agricola italiana e, pur rivestendo un ruolo marginale nell'economia agricola nazionale, si conferma un settore determinante per la funzione sociale e ambientale di mantenimento e presidio del territorio in aree in cui altrimenti non sarebbero possibili altre attività produttive. Il latte proveniente dagli allevamenti nazionali è quasi esclusivamente destinato alla produzione di formaggi - circa 83mila tonnellate cui si aggiungono altre 10mila tonnellate di prodotti a latte misto -, di cui ben il 42% certificato da un marchio Dop. Circa un terzo dei pecorini italiani è destinato alle esportazioni, mentre gli altri due terzi sono riservati al mercato domestico. 

Da diversi anni il settore versa in una situazione di criticità e la sopravvivenza degli allevamenti ovini nelle aree di maggiore concentrazione è messa a rischio da una serie di fattori che attengono principalmente ad aspetti strutturali e organizzativi della filiera. In particolare, la forte specializzazione di prodotto e la notevole concentrazione delle esportazioni in alcuni mercati di sbocco fa sì che le fluttuazioni della domanda internazionale - USA in particolare - siano in grado di influenzare l'intera filiera ovina italiana. Sul versante interno, inoltre, appaiono determinanti da un lato le politiche commerciali della distribuzione moderna, che assorbe la quasi totalità dell'offerta nazionale di pecorini, dall'altro le dinamiche della domanda al consumo, caratterizzata da una forte variabilità e da una spiccata concentrazione a livello territoriale e su segmenti maturi della popolazione.

Al fine di approfondire alcune tematiche legate al mercato interno dei formaggi pecorini è stata realizzata, una specifica indagine volta a individuare i principali driver della domanda e i comportamenti di acquisto in atto, la percezione dei consumatori e le aspettative in termini di gusto e innovazione, nonché le potenzialità di sviluppo in relazione a specifici di target della popolazione e/o specifici fabbisogni in termini di innovazione e informazione.

 
 

Ultime dal settore