1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Report

Homepage > Report » AgriMercati » 2020 » IV trimestre 2019

Contenuto della pagina

Report - AgrOsserva

IV trimestre 2019

Sintesi della congiuntura agroalimentare

L'incertezza del panorama politico e il rallentamento degli scambi e dei ritmi produttivi continuano a dominare lo scenario internazionale. Pesano sulle decisioni degli operatori l'incertezza conseguente agli annunci di allentamento delle tensioni commerciali tra USA e Cina, insieme alle incognite sul futuro dei rapporti commerciali tra l'UE e il Regno Unito nel post-Brexit. Nel periodo gennaio-novembre 2019, i volumi di merci scambiati a livello mondiale sono diminuiti dello 0,5% rispetto allo stesso periodo del 2018 (cfr. Central Planning Bureau). Secondo le stime del Fondo monetario internazionale, il 2019 si sarebbe chiuso con un Pil mondiale in crescita del +3% sul 2018 con un trend in decelerazione dal 2017, dovuto all'indebolimento della spinta dei mercati emergenti e in via di sviluppo.La debolezza congiunturale dovrebbe persistere e aggravarsi anche nel corso del 2020 per le restrizioni alla circolazione di merci e persone, adottate per il contenimento della diffusione del Coronavirus, che ha fatto irruzione nello scenario lo scorso gennaio.L'Eurozona, secondo le stime di Eurostat, prosegue su un ritmo di debole crescita e bassa inflazione, chiudendo il 2019 con un +1,1% del Pil. L'economia dell'area Ŕ trainata dalla domanda interna che cresce costantemente grazie alla tenuta dei salari e un mercato del lavoro europeo che Ŕ rimasto robusto con conseguente riduzione del tasso di disoccupazione.Meno tonica l'economia italiana, che secondo le stime dell'Istat ha chiuso il 2019 con un timido +0,2% del Pil. Per il 2020, la Commissione europea prevede un +0,3% nelle sue stime invernali, che potrebbero essere riviste ulteriormente al ribasso data la diffusione del Coronavirus anche in Italia dalla seconda metÓ di febbraio.

 
 

Altri AgrOsserva disponibili