1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Frutta

Homepage > Ortofrutta » Frutta » News e report » Ultime dal settore » 2020 » Ottimo avvio di campagna produttiva per le mele

Contenuto della pagina

Frutta  - Ultime dal settore

Ottimo avvio di campagna produttiva per le mele

Roma, 22 dicembre 2020

Ottimo esordio di mercato per le mele italiane, con una produzione in linea ai quantitativi dello scorso anno e prezzi nettamente superiori a quelli iniziali della campagna 2019/2020 e di quella 2018/19.
Le ultime stime di Assomela indicano una produzione nazionale di 2,1 milioni di tonnellate (+1% sullo scorso anno) accompagnata da un'eccellente qualitÓ delle mele nelle diverse regioni produttive e calibri mediamente sostenuti per tutte le varietÓ,  grazie al clima estivo non eccessivamente caldo che ha permesso un ottimale accrescimento dei frutti.
Per quanto riguarda il mercato all'origine, la carenza di frutta estiva (in particolare pesche e nettarine) ha favorito le vendite di mele anche in estate fino a esaurimento delle scorte residue della campagna precedente. Quindi, in agosto, le mele del nuovo raccolto hanno trovato un adeguato spazio sul mercato e sono state esitate sulla base di quotazioni che hanno mostrato una certa continuitÓ con la conclusione della campagna 2019/2020.

Un ulteriore elemento che nei prossimi mesi potrebbe impattare positivamente sul mercato Ŕ la contrazione produttiva registrata in Francia (-18%) e Spagna (-27%) in quanto ci˛ potrebbe tradursi per i produttori italiani in maggiori esportazioni, in particolare per il prodotto di fascia qualitativa medio-alta. 

Il buon andamento dei listini all'origine, le prospettive di un incremento delle esportazioni accanto al rinvigorimento dei consumi domestici determinati in Italia e Europa dalla pandemia hanno determinato un netto miglioramento del sentiment delle aziende agricole del settore melicolo rispetto a un anno fa.L'indice del clima di fiducia elaborato da Ismea indica infatti una maggiore soddisfazione per le aziende del comparto circa la situazione corrente e un certo ottimismo  riguardo all'evoluzione dell'attivitÓ nel medio periodo (2-3 anni). Tra tutte le aziende agricole, quelle frutticole mostrano al momento il livello di fiducia pi¨ elevato. 


 
 

Ultime dal settore