1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. Home
  2. Contattaci
  3. StampaStampa

Menu di Sezione

Contenuto della pagina

Manuale di marketing - Promozione

  1. DEFINIZIONE
  2. LA PROMOZIONE NELLE FASI DEL CICLO DI VITA DEL PRODOTTO
  3. TECNICHE DI PROMOZIONE DELLE VENDITE
  4. IL MARKETING VIRALE
  5. ALCUNI TESTI DI RIFERIMENTO
 

Definizione

La promozione è l'insieme di quei mezzi e di quelle tecniche poste in atto per migliorare la commercializzazione di un prodotto agroalimentare.

 
torna ad inizio pagina.
 
 

La promozione nelle fasi del ciclo di vita del prodotto

Dato l'affollamento promozionale in atto, oggi le azioni di promozione devono impiegare delle tecniche molto acute e personalizzate al segmento di mercato, al tipo di distribuzione, al livello socio-economico del consumatore.

Gli interventi promozionali possono essere svariati, quindi occorre effettuare una scelta mirata, collegata alla specifica fase del ciclo di vita in cui si trova il prodotto o il servizio offerto.

Le fasi del ciclo di vita del prodotto / servizio sono:

 
torna ad inizio pagina.
 
 

Tecniche di promozione delle vendite

La promozione delle vendite comprende un insieme eterogeneo di iniziative finalizzate ad influire solo sui comportamenti di acquisto e di riacquisto, ossia a suscitare risposte comportamentali dei consumatori. Tuttavia, spesso le iniziative di promozione per avere successo hanno bisogno di un'adeguata comunicazione pubblicitaria specifica di supporto.

Le iniziative promozionali possono essere fondamentalmente suddivise in quattro gruppi:

a) le promozioni di convenienza, che fanno leva sulla riduzione temporanea del prezzo come incentivo all'acquisto. E' possibile scegliere tra varie modalità, ad esempio: 
 > il cut-price (taglio prezzo);
 > l'economy pack (offerta di un insieme di prodotti della stessa impresa ad un prezzo complessivo scontato o di un formato maggiorato al prezzo del formato normale);
 > il "3 x 2" (tre confezioni al prezzo di due);
 > la vendita abbinata (offerta di un prodotto già noto con l'aggiunta di un nuovo prodotto in omaggio o a prezzo molto scontato);
 > il buono sconto (distribuzione di un coupon che dà diritto a chi lo possiede di ottenere uno sconto sull'acquisto di uno specifico prodotto);
 > la "supervalutazione" dell'usato.
b) gli omaggi, che consistono nella consegna gratuita di nuovi prodotti, in genere di confezioni ridotte, per indurre i consumatori alla prova;
c) le operazioni a premio, che, ad esempio, possono dare diritto agli acquirenti di ottenere:
 > oggetti in omaggio dopo un certo numero di acquisti, documentati dalle relative "prove d'acquisto";
 > piccoli omaggi di prodotti complementari.
d) i concorsi a premio, al termine dei quali vengono estratti premi di notevole valore (quindi in questo caso non tutti gli acquirenti ricevono un premio).

 
torna ad inizio pagina.
 
 

Il marketing virale

Il marketing virale è una sorta di "passa parola" provocato, in quanto è determinato dalle azioni di soggetti dotati di forte capacità comunicativa, che spingono la circolazione di messaggio riguardanti un dato prodotto o servizio, favorita dall'originalità dell'idea comunicata.

Il mezzo è quindi rappresentato dalle comunicazioni sociali, sia personali che attraverso, ad esempio, internet.

L'influenza personale ha grande peso soprattutto nelle seguenti circostanze:

 
Le imprese possono intraprendere diverse iniziative per sollecitare a loro favore i canali di influenza personale:

 
torna ad inizio pagina.
 
 

Alcuni testi di riferimento