1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Latte e derivati bovini

Homepage > Lattiero caseari » Latte e derivati bovini » News e report » Ultime dal settore » 2014 » Boom dei Formaggi italiani a Mosca (+31% export)

Contenuto della pagina

Latte e derivati bovini - Ultime dal settore

Boom dei Formaggi italiani a Mosca (+31% export)

Roma, 26 febbraio 2014

Tra gennaio e novembre 2013 Mosca ha importato quasi 6.500 tonnellate di formaggi italiani, mettendo a segno un +31% rispetto all'anno precedente. Anche se circa i ż delle esportazioni nazionali continuano ad essere indirizzate verso paesi comunitari, il mercato russo sta diventando una destinazione sempre pi¨ interessante per i produttori italiani, visti gli elevati tassi di crescita della domanda interna. In particolare, l'Italia - che occupa il nono posto nella classifica dei principali fornitori - ha visto incrementare la propria quota in valore al 4%, realizzando 38,6 milioni di euro di introiti.
Rappresentando oltre la metÓ dei formaggi nostrani esportati in Russia, i prodotti pi¨ richiesti sono la mozzarella e gli altri freschi, che sono cresciuti del 28% nel periodo gennaio -novembre2013. Performance entusiasmanti anche per Grana Padano e Parmigiano Reggiano, le cui esportazioni sono aumentate del 25%.
Attualmente l'Olanda Ŕ leader del mercato russo dei formaggi di importazione, anche se il sorpasso della Germania Ŕ avvenuto solo nell'ultimo anno. I formaggi italiani si collocano in una fascia di prezzo alta (poco meno di 4,80 euro/kg in media) e competono principalmente con i prodotti francesi. Da notare, per˛, che, sebbene i due paesi detengano la medesima quota di mercato in valore, nell'ultimo quinquennio gli acquisti dall'Italia hanno messo a segno una crescita pi¨ che doppia rispetto alla Francia.

 

Esportazioni di formaggi italiani in Russia

tonnellate
gen-nov 2012
gen-nov 2013
var.%
formaggi e latticini
4.950
6.491
31%
formaggi freschi e latticini
2.827
3.606
28%
formaggi duri
1.425
1.852
30%
di cui: grana/parmigiano
1.154
1.444
25%
formaggi grattugiati o in polvere
86
280
224%
formaggi fusi
158
211
33%
formaggi semiduri
169
180
7%
formaggi vari
171
178
4%
formaggi erborinati
101
169
68%
formaggi molli
12
15
25%

Fonte: elaborazione Ismea su dati Istat

 

Ultime dal settore