1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Cereali

Homepage > Seminativi » Cereali » News e report » News mercati » 2014 » Luglio » settimana n. 30/2014

Contenuto della pagina

Riso - News mercati

il settimanale Ismea di informazione sui prodotti agricoli e agroalimentari

 

n. 13/2014 - settimana n. 30/2014, dal 21 al 27 luglio 2014

 
FusionCharts
 
la rete di rilevazione Ismea


 
 
 

Mercato alla produzione

Prezzi medi nazionali settimanali

no data to display.
 

Il punto sul mercato

Nella quarta settimana di luglio riprendono le quotazioni dei risoni dopo la chiusura di alcuni mercati che avevano indetto uno sciopero in segno di protesta per via delle massicce importazioni di prodotto lavorato di tipologia lungo B dai Paesi meno avanzati (PMA), con specifico riferimento alla Cambogia. In particolare, le importazioni da tale paese hanno evidenziato negli ultimi 18 mesi tassi di crescita molto consistenti e nell'ordine delle tre cifre: +340% nel 2013 su base annua e +285% nei primi quattro mesi dell'anno rispetto all'analogo periodo del 2013; in tal modo l'incidenza dei volumi provenienti dalla Cambogia ha sfiorato il 20% dell'import totale nazionale, anch'esso peraltro in aumento ma a tassi decisamente pi¨ contenuti (+30% e +53% rispettivamente).

Nonostante tale situazione i listini non hanno subito significative variazioni, mostrando prezzi piuttosto stabili. Il confronto dei prezzi della settimana in osservazione rispetto alla seconda settimana del mese ha evidenziato variazioni positive soltanto per il riso Thai e similari (+2,3%), in calo del 2,5% invece sono risultati il riso ariete e loto. Il mercato risulta poco attivo in ragione di una domanda debole a fronte di una scarsa disponibilitÓ di prodotto.

Le prime indicazioni dell'Ente Nazionale Risi, pubblicate il 18 luglio 2014, evidenziano una lieve crescita delle superfici a riso in Italia (+1,7% a poco meno di 220 mila ettari circa); la declinazione di tale andamento generale per singola tipologia di prodotto evidenzia una incremento annuo per i risi Medi (+29% a 6.850 ettari), e per i Lunghi A  (+25% a 104 mila ettari circa) e una flessione annua per i Tondi (-5,7% a 53 mila ettari) e il Lunghi B (-22% a quasi 56 mila ettari). Sul fronte delle colture in campo, l'andamento vegetativo risulta buono anche se le basse temperature rallentano il ciclo colturale. Con il sopraggiungere di condizioni climatiche pi¨ favorevoli, nelle prossime settimane, il riso pu˛ riprendere la sua ottimale crescita.
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                      

 
 

Prezzi medi per piazza

no data to display.

 

Archivio News mercati cereali

 

Ismea - Area Mercati
Servizio di rilevazione dei prezzi certificato qualitÓ UNI EN ISO 9001

contattaci