1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Vino

Homepage » Vino » News e report » Ultime dal settore » 2014 » Vino, vendemmia difficile: -15% sul 2013 a livello nazionale

Contenuto della pagina

Vino - Ultime dal settore

Vino, vendemmia difficile: -15% sul 2013 a livello nazionale

Roma, 19 settembre 2014

Una produzione di vino a livello nazionale stimata attorno a 41 milioni di ettolitri, -15% rispetto ai 48,2 milioni diffusi dall'Istat per il 2013 (lo scorso anno si Ŕ avuta una produzione particolarmente abbondante, +8% sulla media dei cinque anni precedenti). Una riduzione consistente compresa tra il -8% del Piemonte e il -17% del Veneto si evidenzia in tutto il Nord. La situazione pi¨ problematica al Sud, con Sicilia (-27%) e Puglia (-25%) che riducono drasticamente i volumi dello scorso anno. E' il Centro, invece, a rappresentare l'isola felice sul fronte quantitativo: Toscana (+3%), Umbria (+10%) e Marche (+7%) sono le uniche regioni con segno positivo.

Questi i risultati della ricognizione operata tra la fine di agosto e la prima decade di settembre sul territorio nazionale da Ismea e Unione Italiana Vini, presentati oggi in una conferenza stampa tenuta presso Castello Banfi da Domenico Zonin, Presidente Unione Italiana Vini, Ezio Castiglione di Ismea, Paolo Castelletti, Segretario Generale Unione ItalianaVini, con il contributo di JosÚ Ramon Fernandez - Segretario Generale CEEV (ComitÚ EuropÚen des Entreprises Vins) che ha saputo dare un respiro internazionale alle tematiche trattate portando la propria testimonianza in merito agli scenari nel comparto vitivinicolo di Paesi come Spagna, Francia, Germania.

Ha introdotto i lavori il padrone di casa, Enrico Viglierchio, Amministratore Delegato di Banfi e ha moderato Giorgio Dell'Orefice. Il compito di chiudere l'incontro Ŕ stato affidato al Sottosegretario alle Politiche Agricole Giuseppe Castiglione.

 
 
 

Ultime dal settore