Guida alla costruzione di un sito Internet

Visibilità su Internet

Nel capitolo precedente sono state descritte le caratteristiche tecniche che un sito di qualità deve avere.
Queste caratteristiche sono necessarie e fondamentali per avere un buon prodotto, ma per ottenere un sito che abbia poi anche visibilità sul web è necessario occuparsi di quello che viene definito il posizionamento sui motori di ricerca e delle eventuali campagne pubblicitarie.
Un elemento che spesso viene infatti trascurato è che una volta che un sito è stato realizzato, questo finisce tra i milioni di siti che compongono Internet e, per quanto bene sia stato realizzato tecnicamente, finisce per risultare completamente anonimo e non attirare visitatori.
Molto spesso si sente dire che un sito web è come una vetrina per un negozio, sarebbe invece più corretto dire che è come una vetrina di un negozio in una strada deserta o, se si preferisce, una vetrina qualsiasi in una lunghissima strada commerciale frequentata solo da visitatori distratti.
Tutto questo a sottolineare ancora una volta che realizzare un sito è solo un primo passo necessario per poi ottenere visibilità attraverso di questo; i passi successivi per raggiungere l'obiettivo verranno invece descritti nelle prossime pagine.

 

Motori di ricerca

Il canale principale attraverso il quale arrivano i nuovi visitatori è quello dei motori di ricerca; gli utenti inseriscono cioè in questi siti delle parole chiave e ottengono una lista degli indirizzi collegati ad esse in modo più significativo.
Questa semplice descrizione del processo non tiene conto di tantissime problematiche che si potrebbero presentare nell'associazione tra siti e parole chiave, problematiche che sono il cuore del funzionamento dei motori di ricerca.
Un motore deve essere infatti in grado di comprendere, a partire da pochi termini, cosa l'utente stia cercando veramente. Segue un esempio di problematica che il motore si potrebbe trovare ad affrontare.
Esempio:
 Un utente inserisce la parola chiave Louvre. Il motore di ricerca avrà nei suoi elenchi il Museo Louvre, ma anche il Ristorante Louvre o l'Albergo Louvre.
Per un essere umano è ovvio pensare che l'utente stia cercando il Museo Louvre, ma questa considerazione deriva da un'insieme di conoscenze ed esperienze che il motore di ricerca, essendo una macchina non può avere.
Un motore di ricerca che funziona in modo appropriato seguirà allora degli algoritmi che gli permetteranno di compiere un numero molto basso di errori quando si trova ad affrontare problematiche di questo genere.
Nei prossimi paragrafi si descriveranno i principali criteri di selezione dei siti utilizzati nei motori di ricerca; molti di questi sono relativi al motore di ricerca Google che è quello più utilizzato in assoluto.
Si evidenzia infine come non tutti gli algoritmi siano noti e che quindi di conseguenza non esiste una strategia per arrivare ad essere sempre il primo sito nella lista dei risultati dei motori di ricerca.
Se fosse vero il contrario allora tutti potrebbero arrivarci, con l'ovvia conseguenza che nessuno potrebbe raggiungerla.

 

Collegamenti con altri siti

Quella che probabilmente è la caratteristica più importante di un sito che viene osservata dai motori di ricerca è il suo collegamento con altri siti. Con collegamento si intende il fatto che su gli altri siti sia presente un link verso il proprio; attenzione, il contrario non è invece importante in quanto chiunque potrebbe inserire nel proprio sito il collegamento a tantissimi altri siti.
Questa caratteristica è molto importante perché il numero di link verso il proprio sito in qualche modo certificano che questo ha una certa importanza. I motori di ricerca naturalmente non osserveranno unicamente la quantità di link verso il proprio sito, ma anche la loro qualità. L'indirizzo del proprio sito in un articolo online di un giornale a tiratura nazionale varrà quindi molto di più di quello su un giornale locale. Concludendo si può riassumere tutto questo dicendo che è allora necessario cercare di ottenere che altri siti, i più importanti possibile, inseriscano link verso il proprio.

 
torna ad inizio pagina.
 

Rispettare gli standard

Dal punto di vista tecnico i motori di ricerca assumono che un sito realizzato in modo professionale sia più importante di uno realizzato in modo amatoriale. In questo caso con i termini professionale e amatoriale si intende che questo deve essere realizzato o meno seguendo gli standard di programmazione internazionali.
Non si scenderà nei dettagli, ma è importante sapere che esiste una sintassi particolare con la quale dovrebbe essere scritto il codice di programmazione che permette la costruzione di un sito web. Non è obbligatorio che questo avvenga, ma se non accade potrebbero nascere problematiche di vario tipo; la più comune è ad esempio la non compatibilità con tutti i browser usati dagli utenti.
I motori di ricerca quindi analizzano questa caratteristica e se viene rispettata assegnano un valore più alto al sito.

 

Utilizzo dei comandi appropriati nel codice

Un'altra caratteristica tecnica che il sito deve avere è quella dell'uso appropriato dei comandi (tag HTML) all'interno del codice di programmazione che lo compone.
Senza scendere troppo nei dettagli tecnici, si consideri che esistono dei comandi appropriati per indicare quando un testo deve ad esempio essere un titolo; graficamente si può ottenere lo stesso effetto usando invece le istruzioni per rendere il testo più grande e in grassetto. L'equivalente quindi di quello che accade con gli editor di testo come MsWord se si usano o meno quelle che sono definite come classi.
Utilizzare i comandi appropriati è importante perché questi permettono al motore di ricerca di comprendere quali sono le parti più importanti del sito. Se ad esempio su un sito l'autore, raccontando le sue vacanze, scrive "sono stato al Louvre", il motore di ricerca darà una certa importanza alla parola Louvre. Sul sito del museo invece è molto probabile che la parola Louvre sia presente nel titolo di un testo, ad esempio "Sito ufficiale del museo Louvre".
Il motore di ricerca, che va sempre ricordato essere una macchina assolutamente non intelligente, non è in grado di capire autonomamente che il primo è un testo qualsiasi e il secondo un titolo a meno che questi non siano stati scritti con i comandi appropriati.

 

Descrizione delle immagini

Le immagini sono un altro di quegli elementi del sito che vengono analizzati dai motori di ricerca; queste sono collegate a un file, con un suo nome specifico, e possono avere un titolo e una descrizione.
Queste ultime due caratteristiche non sono normalmente visibili, ma sono utili per quegli utenti che utilizzano modalità particolari di visualizzazione del sito quali ad esempio gli utenti ciechi. Questi troveranno quindi al posto di ogni immagine il suo nome o la sua descrizione.
I motori di ricerca, non essendo chiaramente in grado di comprendere il contenuto dell'immagine, vanno ad analizzare questi testi alternativi ad esse collegati. È importante allora che parole ritenute importanti vengano utilizzate all'interno di queste descrizioni.

 
torna ad inizio pagina.
 

Importanza delle URL e dei titoli delle pagine

Ogni pagina web ha un titolo e una URL. Il primo è quello che si trova nella parte superiore della finestra e riporta generalmente il nome del sito, il secondo è l'indirizzo che viene digitato per raggiungere la pagina o che appare nella barra dell'indirizzo quando viene seguito un link.
Come si può facilmente immaginare il titolo sarà osservato dal motore di ricerca per comprendere quale sia il tema trattato dal sito.
L'URL invece è importante perché, oltre ad essere osservato per le parole che contiene, può far sì che la pagina venga analizzata o meno dal motore di ricerca.
I motori di ricerca infatti analizzano un sito partendo dalla sua homepage e seguendo poi uno dopo l'altro i link che incontrano che collegano le pagine tra loro. Come si può facilmente osservare, in molti siti gli URL delle pagine sono praticamente identici e si differenziano sono per un codice numerico.
Esempio:
www.miosito.com?pagina=1, www.miosito.com?pagina=2, etc.
I motori di ricerca non fanno distinzione tra le due pagine, in altre parole leggono una sola delle due e poi assumono che l'altra sia uguale. Questo, nonostante possa apparire senza senso, ha una sua giustificazione dettata da motivazioni tecniche che non verranno però qui approfondite.
Quello che è però importante sottolineare è l'effetto di questa procedura e cioè che alcune pagine potrebbero non essere proprio analizzate dal motore di ricerca; questo vuol dire che i contenuti presenti al loro interno è come se non esistessero e di conseguenza non appariranno mai all'interno delle liste dei risultati delle ricerche.
Esistono naturalmente delle soluzioni tecniche per evitare tutto questo ed è di fondamentale importanza che vengano adottate. Gli indirizzi delle pagine, dopo l'applicazione di queste soluzioni, dovrebbero diventare del tipo:
www.miosito.com/pagina/1/titolo della prima pagina, www.miosito.com/pagina/2/titolo della seconda pagina, etc.

 

Scelta delle parole chiave

Le caratteristiche descritte nei paragrafi precedenti riguardano primariamente alcuni aspetti tecnici del sito. Per far sì però che questo ottenga un buon posizionamento nei motori di ricerca è altrettanto importante che anche i contenuti siano prodotti in modo opportuno.
La scelta più importante da compiere è quella relativa alle parole chiave; quelle parole cioè che sono maggiormente rappresentative e per le quali si desidera che l'indirizzo del proprio sito venga posizionato ai primi posti quando un utente effettua una ricerca su un motore di ricerca.
Scegliere le parole chiave in modo opportuno può essere un lavoro che richiede competenze specifiche molto approfondite; potrebbe infatti essere necessario fare uno studio molto approfondito dei risultati sui motori di ricerca per quelle parole e per le loro combinazioni.
Senza arrivare ad affrontare la problematica in modo così professionale per la quale è richiesta la consulenza di specialisti, inizialmente può bastare anche definire quali sono le dieci parole più importanti e poi usarle in tutto il sito. Segue un elenco non ordinato in ordine di importanza delle posizioni dove collocarle:

Attenzione, è molto importante evitare che le parole chiave vengano utilizzate in modo che non abbiano senso. Scrivere cioè ad esempio all'interno di un testo "vendita diretta vendita diretta vendita diretta vendita diretta vendita diretta vendita diretta vendita diretta vendita diretta vendita diretta vendita diretta" fa sì che il sito ottenga un'espulsione dal motore di ricerca e non un miglior posizionamento.
Il motore di ricerca infatti non accetta che i siti provino a scalare le posizioni nei risultati usando dei trucchi come quello descritto.

 

Quantità e aggiornamento dei contenuti

L'ultimo aspetto di cui tenere conto per il posizionamento nei motori di ricerca riguarda la quantità e l'aggiornamento dei contenuti all'interno del sito. Un sito con molti contenuti non sarà necessariamente più visibile di uno che ne ha pochi, ma sicuramente avrà più possibilità di esserlo.
Il motore di ricerca avrà al suo interno più contenuti relativi a quel sito e di conseguenza una maggiore probabilità che appaia.
Lo stesso vale per gli aggiornamenti. Alle pagine vecchie e abbandonate da tempo verrà automaticamente assegnato un valore molto più basso di quelle nuove e continuamente aggiornate. Il motore di ricerca fa questo per cercare di presentare agli utenti dei risultati che si riferiscono a siti nuovi e aggiornati e non a pagine ormai superate.

 
torna ad inizio pagina.
 
 
 
 
Specified page [BLOB:ID=513] not present in index.
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito