1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Latte e derivati bovini

Homepage > Lattiero caseari » Latte e derivati bovini » News e report » Ultime dal settore » 2019 » È ancora record per le esportazioni di formaggi italiani, nonostante il rallentamento della crescita

Contenuto della pagina

Latte e derivati bovini - Ultime dal settore

È ancora record per le esportazioni di formaggi italiani, nonostante il rallentamento della crescita

Roma, 19 marzo 2019 

Nonostante il rallentamento della crescita, le esportazioni di formaggi e latticini italiani hanno registrato un nuovo record nel 2018, con 2,8 miliardi di euro di vendite sui mercati esteri. In particolare, dopo l'incremento a due cifre registrato lo scorso anno, le esportazioni sono cresciute del 3,7% in valore e dello 0,7% in quantitÓ, con performance molto positive per i freschi, mozzarella in primis, (+5,4% in valore e +0,5% in quantitÓ), Grana Padano e Parmigiano Reggiano (+5,3% in valore e +5,6% in quantitÓ), formaggi grattugiati (+7,2% in valore e +5,3% in quantitÓ) e Gorgonzola (+4,3% in valore e +2,4% in quantitÓ). Positivi nel 2018 i risultati conseguiti in Francia, Germania e Regno Unito (rispettivamente +2,2%, +0,6% e +3,0%). Ma a frenare la crescita dell'esportazioni Ŕ stata soprattutto la contrazione delle vendite negli Stati Uniti (-5% in valore rispetto all'anno precedente), che pur rimanendo il terzo paese di destinazione per i formaggi made in italy scendono per la prima volta sotto il 10% in termini di quota di mercato in valore.Incrementi interessanti per le vendite realizzate in Giappone (+5,2% in valore), Canada (+27%), Svezia (+10%), Polonia (+10%) e, tra i mercati che emergono nonostante le quote ancora esigue, Cina e Emirati Arabi Uniti (entrambi+12%), Hong Kong (+8%) e Arabia Saudita (+9%).

 

Esportazioni formaggi italiani per Paese di destinazione

 
 

Ultime dal settore