1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
Ismea Mercati
Home > Carni > Carne suina e salumi > News e report > Ultime dal settore > 2012 > Il settore suinicolo in Germania
Contenuto della pagina

Carne suina e salumi - Ultime dal settore

Aumentano le esportazioni tedesche di carni suine nel I trimestre 2012

Roma, 3 luglio 2012

Le esportazioni di carni suine dalla Germania proseguono, nei primi tre mesi dell'anno, la loro tendenza all'aumento raggiungendo un quantitativo di 420 mila tonnellate (+12% su base annua). Un risultato raggiunto nonostante il calo del tre per cento della produzione e l'allarme diossina che ha limitato i flussi verso alcuni Paesi.
A registrare le performance migliori sono state le carni congelate (+38% rispetto al 2011) mentre il segmento del fresco Ŕ stato interessato da un aumento pi¨ contenuto (+2%).
Analizzando la dinamica nei diversi Paesi di destinazione emerge un aumento del due per cento verso l'Unione europea (con volumi superiori alla media per Italia e Polonia, i due principali mercati), e un incremento ben pi¨ significativo verso i Paesi Terzi (oltre l'80%), riconducibile in larga misura alla recente debolezza dell'euro e alla forte domanda dei Paesi asiatici.
Di contro frenano, nello stesso periodo, le importazioni tedesche di carne suina (-6%) a causa di una scarsa capacitÓ di assorbimento della domanda interna.

 
 

Ultime dal settore