1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
Ismea Mercati
Home > Lattiero caseari > Latte e derivati bovini > News e report > Ultime dal settore > 2012 > Rialzo dei prezzi internazionali dei lattiero caseari
Contenuto della pagina

Latte e derivati bovini - Ultime dal settore

Rialzo dei prezzi internazionali dei lattiero caseari

FAO international dairy price index (2002-2004=100)

Roma, 26 novembre 2012

I prezzi internazionali dei prodotti lattiero-caseari hanno cominciato a risalire nella seconda metÓ del 2012, invertendo l'andamento flessivo che aveva caratterizzato gli ultimi 12 mesi. Il cambio di tendenza Ŕ il risultato dell'inasprimento di un eccesso di domanda a livello mondiale.
E' quanto emerge dalla recente pubblicazione "Food Outlook" della FAO, secondo cui gli scambi mondiali  di prodotti lattiero-caseari sono stimati in ulteriore espansione nel 2012. La domanda rimane solida e le importazioni dovrebbero raggiungere le 52,8 milioni di tonnellate in equivalente latte, pari al 4,8% in pi¨ rispetto al 2011.
L'Asia continuerÓ ad essere il principale mercato di sbocco per i derivati del  latte, con oltre la metÓ delle importazioni mondiali.
Nel 2012 si stima una domanda addizionale da parte di Cina, Arabia Saudita, Indonesia, Giappone, Singapore, Emirati Arabi Uniti, Malesia, Vietnam e Sri Lanka. Altri paesi asiatici, come Filippine, Thailandia e la Repubblica di Corea, dovrebbero confermarsi mercati importanti, anche se il livello delle loro importazioni non Ŕ previsto in aumento.
Una crescita della domanda Ŕ previsto, invece, in alcuni paesi importatori del Nord Africa, dell'America Latina e nei Caraibi, tra cui Egitto, Messico, Venezuela e Brasile. Da notare per˛ che per l'Algeria, che nel 2011 Ŕ stato il quarto paese per importanza dei volumi importati, si prevede un taglio degli acquisti a causa di un accumulo di scorte di latte in polvere dall'anno precedente.

 
 
 

Ultime dal settore