1. Vai ai contenuti
  2. Vai al menu principale
  3. Vai al menu di sezione
  4. Vai al footer
Ismea Mercati
Contenuto della pagina

Tendenze - Bovino da carne

n.3/2015 - Luglio 2015

Tendenze e dinamiche recenti

Il mercato del bovino da carne resta caratterizzato da una tendenza ancora flessiva dei consumi. Secondo gli ultimi dati Ismea-Nielsen (Panel Consumer), nel primo semestre di quest'anno la spesa delle famiglie per l'acquisto di carni fresche bovine ha segnato una flessione di 4,7 punti percentuali rispetto al dato giÓ negativo dello scorso anno.
La domanda stagnante e senza spunti ha indotto gli allevatori a mantenere un atteggiamento di attesa, che ha finora impedito una ripresa delle attivitÓ di ingrasso: lo evidenziano le importazioni di broutards (vitelli da ingrasso sopra i 300 kg), che da settembre 2014 a febbraio scorso si sono ridotte su base annua, limitando di conseguenza la disponibilitÓ di capi pronti almeno fino a tutto il mese di agosto.
Tuttavia, un flebile segnale di ripresa potrebbe scorgersi nei dati di import di marzo e aprile, periodo in cui - solo per i capi sopra i 300 kg- si rileva una prima inversione di tendenza che dovrebbe aumentare le disponibilitÓ di animali pronti per la macellazione da ottobre fino almeno a dicembre, anche in previsione di una migliore intonazione dei consumi.

 
 

Ultimi rapporti pubblicati